Nell’arco della vita delle famiglie esistono molti momenti di crisi e di cambiamento. A volte le coppie capiscono che i continui litigi non possono continuare per sempre e decidono di prendersi del tempo per pensare e riflettere sul da farsi. In questi casi esiste un servizio specifico, pensato e realizzato proprio per le coppie e le famiglie in fase di riorganizzazione: la mediazione familiare.

Cosa è la mediazione familiare

Un percorso di accompagnamento svolto da un mediatore familiare riconosciuto dalla legge 4/2013 a supporto delle coppie in crisi.
Mira ad affiancare i protagonisti della mediazione verso una riorganizzazione familiare, considerandoli capaci di decidere ciò che è meglio per loro, evitando di delegare ad un terzo (avvocato o giudice) tale aspetto.
La mediazione familiare è un aiuto concreto alle madri e ai padri che intendono ripensare in maniera intelligente e costruttiva alla riorganizzazione familiare, tutelando i propri figli.

A chi si rivolge
  • coppie (sposate o conviventi, con o senza figli) che hanno già deciso di separarsi;
  • coppie che stanno pensando di farlo o indecise sul da farsi;
  • coppie già divorziate che vogliono rivedere i propri accordi;
  • persone che vivono in una situazione di conflitto in famiglia e che sentono il bisogno di uno spazio neutro all’interno del quale confrontarsi per chiarire la propria posizione e ritrovare un proprio ruolo coniugale o genitoriale.
Perché scegliere un percorso di mediazione
  • la mediazione abbassa il livello di conflittualità tra coniugi, con una ricaduta positiva sui rapporti di coppia;
  • permette di riorganizzare la vita familiare;
  • la mediazione aiuta a vedere la separazione e il divorzio non come un fallimento, ma come un’opportunità di crescita e di cambiamento per tutti i componenti del nucleo familiare.

Il primo colloquio è gratuito.

Contattaci ora

Fissa un colloquio preliminare senza impegno


Condividi